Menu

Cappe cucina


Disponibili onLine o presso il punto vendita Max Ricas srl a Palermo troverete un'ampia gamma di cappe aspiranti che uniscono estetica e praticità. Trasforma la tua cucina con elementi di arredo dal design unico adatti a ogni stile in grado di dare il giusto risalto al vostro arredo e caratterizzare i vostri spazi. Ecco la scelta a vostra disposizione:


• Cappe da incasso
• Cappe a libera installazione
• Motori per cappa

 

Sempre più efficaci e silenziose, le nuove cappe dalle forme insolite e realizzate con materiali di pregio sono anche oggetti di design. Prima dell'acquisto è però necessario valutarne tipologia e prestazioni tecniche.

 

CONSIGLI UTILI PER IL GIUSTO ACQUISTO


Le cappe con condotto per l’aspirazione dei fumi lasciato a vista sono le più diffuse: a seconda della posizione del piano cottura, si possono scegliere modelli a parete, ad angolo o a isola. In quest’ultimo l’apparecchio è ancorato al soffitto sopra il blocco cottura, al centro della cucina. Esistono anche cappe da incasso, di forma piatta e lineare. Vengono installate in un pensile della cucina, con tubo d’aspirazione coperto dall’anta del mobile. Possono essere a integrazione totale o a semincasso. Normalmente sono dotate di frontalino estraibile, per ampliare la superficie di raccolta di fumi e grassi.


Aspirante o filtrante La cappa in cucina deve essere obbligatoriamente installata quando è presente un piano cottura a gas. È necessario scegliere un modello aspirante, in grado cioè di espellere all’esterno fumi e residui di combustione attraverso un’apposita canna fumaria. Solo nel caso non sia possibile realizzare il condotto di evacuazione, si può ricorrere a una cappa filtrante, o a ricircolo, abbinata a un elettroventilatore. Questi modelli non espellono all’esterno l’aria aspirata, ma la purificano grazie a speciali filtri e la immettono di nuovo nell’ambiente. Tutte le cappe sono aspiranti, ma possono essere riconvertite in modo da poter svolgere anche la funzione filtrante.


La cappa deve avere larghezza uguale o superiore al piano cottura, ma non inferiore. La larghezza varia in genere tra 60 e 120 cm, ma esistono anche modelli più piccoli o più grandi rispetto a questo misure. L’altezza è invece variabile, dipende dalla lunghezza del condotto per l’evacuazione dei fumi e può oscillare tra una misura minima e una massima. Un fattore importante da valutare al momento dell’acquisto è la capacità di aspirazione dell’apparecchio, o portata, che si misura in metri cubi all’ora. Va scelta in base al volume della cucina e alla frequenza d’uso. La cappa deve infatti garantire un ricambio minimo dell’aria pari a circa 6-8 volte il volume dell’ambiente. Per un utilizzo normale la portata dovrebbe essere di almeno 400 mc/h, mentre se si cucina spesso e per tante persone non dovrebbe essere inferiore a 500 mc/h.