Menu

News dal blog

Tendenze pavimento 2018: tutte le novità da non perdere

Tendenze pavimento 2018: tutte le novità da non perdere

Negli ultimi tempi sono molte le aziende che hanno molto investito sulla creazione di nuovi pavimenti, sempre più resistenti e sicuramente belli da vedere e facili da curare quotidianamente. Per il salotto e per la cucina, senza dimenticare il bagno, il pavimento ha un ruolo importante, a cui bisogna prestare la giusta attenzione.

Pavimenti di tendenza per il salotto

Sempre più in voga per il pavimento del salotto è il gres porcellanato effetto legno. I lunghi listoni che ricordano un classico ed elegante parquet hanno conquistato negli ultimi anni sempre più persone e molte ditte costruttrici scelgono proprio questo rivestimento, non solo per il salotto ma per l’intera casa, per ottenere in questo modo un look uniforme. Chi ama lo stile più rustico, non potrà fare a meno di innamorarsi dell’effetto pietra, che si può ottenere con grandi piastrelle ma anche questa volta con il gres porcellanato stone effect. I colori da preferire sono quelli estremamente naturali che rievocano la natura.

I pavimenti per la cucina

Chi desidera un look uniforme in casa, sceglierà lo stesso rivestimento del salotto, oppure potrà optare per qualcosa di diverso, magari una soluzione vintage. Le cementine in cucina rappresentano un’ottima idea per dare un tocco senza tempo a questo ambiente della casa estremamente importante e molto vissuto. Quelle esagonali e piccole possono essere utilizzate anche come paraschizzi.

Le tendenze per il bagno

Anche in bagno le cementine tornano a dominare. Hanno un aspetto rustico e senza tempo ma si abbinano alla perfezione anche ai complementi più moderni, come i sanitari squadrati o dal design minimale e alla rubinetteria più ricercata e contemporanea. Anche in bagno, però, è possibile utilizzare il gres effetto pietra o legno. In quest’ultimo caso i colori da preferire sono ancora una volta quelli naturali: caldi, quindi le varie tonalità del marrone, e freddi, dal bianco sporco al nero.

Condividi il post

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori